fbpx

Pagamento in contrassegno: come funziona e quali sono gli eventuali rischi

pagamento alla consegna

Che cos’è il pagamento in contrassegno? Come funziona?

Il contrassegno è un metodo di pagamento che prevede la riscossione del denaro al momento della consegna della merce. Proprio per questo è conosciuto anche come pagamento alla consegna.
Non viene fatto alcun pagamento al momento dell’ordine online ma, solo nel momento in cui la merce viene consegnata l’importo viene saldato al corriere in contanti o con assegno circolare.
Il pagamento in contrassegno al corriere può essere effettuato anche attraverso il POS, quindi con bancomat o carta di credito, se previsto tra i servizi dell’azienda incaricata della consegna.

Si tratta infatti del metodo più affidabile per i tuoi acquisti online: chi teme delle truffe online e, prima di pagare, vuole verificare che l’ordine arrivi. E’ molto improbabile che un sito e-commerce fraudolento lo metta a disposizione dei suoi clienti. D’altro canto spesso anche i negozi online più onesti non lo prevedono, e per il consumatore presenta alcuni svantaggi, tra cui un supplemento sul prezzo, ed esistono anche dei massimali per poter pagare in contanti, che variano in base al corriere.

Hai paura di subire una truffa e vorresti utilizzare questo metodo di pagamento?

Ti abbiamo parlato dei principali metodi di pagamento online e indicato quali sono i più sicuri, e quali sarebbe meglio evitare per acquistare sul web.
In questo articolo i vogliamo concentrarci sul pagamento in contrassegno, spiegandoti nei dettagli che cos’è e come funziona.

Pagamento in contrassegno: cosa significa e come funziona?

Immagina che in questo momento tu stia acquistando dei prodotti su un negozio online. Hai già verificato che il sito sia onesto e affidabile leggendo prima un sito di recensioni online e hai aggiunto gli articoli al carrello.
Ora clicchi sul pulsante Checkout o Concludi ordine ma… ti accorgi di avere il conto PayPal al verde o di non avere abbastanza soldi nella tua carta prepagata.
Un momento: l’ecommerce ti da la possibilità di pagare in contrassegno!
Ottimo. A questo punto selezioni questo metodo di pagamento e concludi l’ordine, inserendo semplicemente il tuo indirizzo di spedizione e i dati di fatturazione.
Attendi qualche giorno, il corriere arriva a casa e ti consegna il pacco.

pagamento in contrassegno come funziona

Contestualmente, o prima che ti consegni il pacco, gli fornisci l’importo del tuo ordine.
L’azienda di trasporti – in genere dopo qualche giorno – invia al venditore il denaro incassato in contrassegno.

Quali sono i vantaggi, gli svantaggi e i rischi del pagamento in contrassegno?

Il pagamento alla consegna presenta, come in genere tutti i metodi di pagamento online, sia vantaggi che svantaggi. Iniziamo prima con le buone notizie.

Vantaggi del pagamento in contrassegno

  • Grazie al pagamento in contrassegno eviti la truffa della mancata consegna. Si tratta dunque di un metodo sicuro.
  • Non devi necessariamente avere denaro disponibile al momento dell’ordine, quindi eviti di affrettarti a ricaricare prepagate, conti PayPal etc.
  • È rapido: non devi inserire i dati della tua carta, oppure aspettare 48h affinché il denaro arrivi all’eshop (in caso di pagamento con bonifico), o ancora accedere al tuo account su Masterpass/PayPal.

Ed ecco le cattive.

Svantaggi del pagamento in contrassegno

  • Spesso gli eshop chiedono un supplemento – chiamato commissione – ai clienti che scelgono il pagamento in contanti. Perché? Be’ i corrieri non regalano il servizio di contrassegno ai negozianti. Quindi in gran parte dei casi dovrai pagare tu queste spese (totali o parziali): di solito l’importo si aggira tra i 2 e i 5 euro. Se sei un amante del risparmio forse questa notizia non ti andrà proprio giù.
  • Il pagamento alla consegna non ti esula dal rischio di non conformità dell’ordine o dalla mancanza di articoli: non puoi aprire il pacco prima di saldare l’importo dovuto. In questi casi (come succede per qualsiasi altro metodo di pagamento) dovrai rivolgerti all’Assistenza clienti del negozio e in caso di problemi ad un’associazione per la difesa dei consumatori o alla Polizia Postale.
  • Se fai dei grossi ordini, per esempio acquisti diversi elettrodomestici online, ricorda che il limite per il pagamento in contanti è attualmente fissato a 3.000 euro. Però diversi ecommerce, per tutelarsi, fissano un limite ancor più basso, come poche centinaia di euro.
  • Solitamente i corrieri non sono tenuti a fornirti il resto se gli consegni un importo superiore a quello dovuto. Dovrai dunque seguire meticolosamente il tracking del pacco e preparare per tempo l’importo esatto dell’ordine.

Per quanto riguarda i rischi… Beh, l’unico è quello relativo alla mancata conformità dell’ordine. Si può dunque considerare il metodo di pagamento più sicuro per i clienti (anche se non si può dire lo stesso per i negozianti).
Vuoi sapere come mai alcuni eshop evitano di includere il pagamento in contrassegno tra i metodi disponibili? Leggi il prossimo paragrafo!

Psssst… Sei entrato recentemente nel mondo degli acquisti online? Oppure stai leggendo questo articolo perché hai il timore di farli e vuoi evitare le truffe?

Be’ allora direi proprio che sia il caso di leggere la nostra Guida completa agli acquisti online, che ti consentirà di fare shopping sul web in maniera del tutto consapevole!

Pagamento in contrassegno: gli svantaggi per i negozi online

Se effettui un ordine senza pagarlo immediatamente potresti avere meno remore nell’annullarlo o nel rispedirlo indietro senza pagarlo. Inoltre la concorrenza sleale è sempre alle porte: è possibile che chi gestisce gli eshop concorrenti effettui ordini fasulli selezionando il pagamento in contrassegno. In questi casi i negozianti raggirati dovranno pagare anche le spese per le spedizioni andate a vuoto.
È quindi comprensibile che molti ecommerce non mettano a disposizione il pagamento alla consegna oppure stabiliscano un importo massimo per i clienti.

Come cautelarsi dalle frodi online

Ci sono diversi modi per riconoscere un eshop scorretto ed evitare le frodi. Leggi la nostra guida agli ecommerce truffaldini per scoprire quali, ed inizia subito a recensire le tue esperienze d’acquisto su eShoppingAdvisor.com, sia positive che negative, ovviamente: aiuterai tantissime persone a fare shopping online in maniera sicura e consapevole!

Articoli correlati

% Commenti (1)

Scrivi un commento