fbpx

Quali sono i diritti dei consumatori da conoscere quando si acquista online

Diritti dei consumatori acquisti online

Ti capita spesso di fare acquisti online, sei un appassionato di shopping online, sempre alla ricerca della prossima occasione? Fare shopping online è utile, divertente e permette di risparmiare tempo e denaro, ma si scontra spesso con alcuni detrattori: chi critica l’elevato numero di eCommerce comparsi ogni giorno, lamenta i frequenti casi di truffa o insoddisfazione. Nonostante i truffatori (online come offline) siano sempre alla ricerca della prossima vittima, esistono numerose tutele per i consumatori online: in questo articolo ti presenteremo una panoramica di ciò che devi conoscere per acquistare da un eCommerce.

Noi di eShoppingAdvisor siamo impegnati nel ricercare metodi sempre più efficaci per migliorare l’esperienza online dei consumatori: attraverso il nostro portale, ad esempio, potrai valutare le recensioni scritte dagli altri utenti in maniera trasparente. In questo modo, acquisterai con più consapevolezza, sapendo che altre persone si sono già affidate a quell’eCommerce.  

Oltre all’impegno quotidiano nel fornire un portale di recensioni online e a condividere guide antitruffa, abbiamo scritto questo articolo: una serie di informazioni semplici ma essenziali che devi conoscere se vuoi fare shopping online senza dubbi o incertezze.

 

Chi è un consumatore e chi un professionista, e perché questo ti tutela

Senza indugiare oltre, partiamo dal definire la figura del consumatore e quella del professionista secondo la legge Italiana. 

Per il Codice del Consumo, consumatore equivale alla persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale. Al contrario, il professionista è la persona fisica o giuridica che agisce nell’esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale. 

Il fatto che la propria attività sia svolta online (nel caso dell’eCommerce) non influisce sullo stato delle parti, consumatore e professionista. Se queste due definizioni ti sembrano inutili, sappi che lo status di consumatore ti garantisce una serie di diritti importantissimi: oltre alle tutele dei rapporti tra individui imposte dalla legge, infatti, il consumatore è considerato soggetto più debole del contratto. 

La precisazione diventa essenziale quando si parla di diritti, come quello di recesso, riservati solo al soggetto più debole, il consumatore.

 

Le informazioni che ogni eCommerce deve fornire ai consumatori, e che puoi pretendere online

Tra le norme a tutela dei consumatori online, c’è l’articolo 7 del Decreto legislativo 70/2003: chi possiede un’attività di eCommerce tramite un sito web ha l’obbligo di fornire alcune informazioni ai consumatori e alle Autorità competenti. In particolare, ogni eCommerce deve rendere “facilmente accessibili, in modo diretto, permanente e aggiornato” le seguenti informazioni:  

  • il nome, la denominazione o la ragione sociale;
  • il domicilio o la sede legale;
  • le informazioni che permettono di contattare rapidamente e comunicare direttamente con chi gestisce l’eCommerce, incluso l’indirizzo e-mail;
  • il numero di iscrizione al REA, al repertorio delle attività economiche o al registro delle imprese;
  • gli elementi di individuazione, oltre agli estremi della competente autorità di vigilanza qualora un’attività sia soggetta a concessione, licenza od autorizzazione.

Queste informazioni rappresentano un primo filtro che puoi inserire durante la tua ricerca dell’eCommerce affidabile: se non trovi i dati presenti nella lista e non ti vengono forniti quando richiesti, consideralo un campanello di allarme. Potrebbe trattarsi infatti di un sito web poco sicuro, che preferisce nascondere la propria identità (spesso in cattiva fede).

 

Il trattamento dei dati personali

In numerosi articoli abbiamo sottolineato l’importanza, durante la navigazione web, di proteggere i tuoi dati personali. Ad esempio, verifica sempre che l’indirizzo del sito web sul quale navighi inizi con https, piuttosto che http: la lettera s alla fine è sinonimo di connessione sicura, sicura da chi gestisce il sito web e da terzi. 

Oltre a proteggere alcuni dati da chi potrebbe rubarli, devi anche assicurarti che i dati che fornisci online vengano gestiti onestamente: ad esempio, per far arrivare un pacco a casa tua dovrai fornire dati riguardanti la tua posizione. Sei sicuro che queste informazioni non verranno utilizzate per altri scopi, o cedute a terzi in cambio di denaro?

La legge si esprime sottolineando l’obbligo che le informazioni fornite vengano utilizzate per lo scopo per cui sono state fornite: in altre parole, il sito web dovrà richiedere il consenso dell’utente da cui raccoglie le informazioni per ogni finalità prevista. 

L’esempio più diffuso e comprensibile è quello dell’indirizzo e-mail fornito per un messaggio di conferma dell’avvenuto acquisto: qualora l’indirizzo e-mail si utilizzasse senza consenso per inviare newsletter pubblicitarie o per concederlo a terzi si cadrebbe in reato.

Consapevole di questa norma, quando darai il tuo consenso al trattamento dei dati, informati attentamente sul modo in cui verranno utilizzati.

 

Le condizioni contrattuali

Per ciò che riguarda l’eCommerce, il rapporto contrattuale stabilito tra le due parti è disciplinato e regolato da alcune clausole: la validità delle clausole previste dalla parte contrattuale è stabilita dall’articolo 1342c.c. quando il contraente le ha conosciute o avrebbe dovuto.

Una menzione specifica meritano le clausole cosiddette vessatorie, quelle che prevedono le seguenti condizioni a favore di chi le ha predisposte:

  • limitazioni di responsabilità (es. clausole di garanzia);
  • decadenze;
  • limitazioni alla facoltà di opporre eccezioni;
  • restrizioni alla libertà contrattuale nei rapporti coi terzi;
  • facoltà di recedere dal contratto;
  • facoltà di sospendere l’esecuzione del contratto
  • tacita proroga o rinnovazione del contratto;
  • clausole compromissorie o deroghe alla competenza dell’autorità giudiziaria.

Poiché queste clausole volgono a tuo svantaggio, assicurati di averle lette con attenzione e condivise prima di accettarle online.

 

Le garanzie e la tutela riconosciute all’acquirente

La legge disciplina in maniera specifica i cosiddetti contratti a distanza, tra i quali è inclusa l’attività di eCommerce: al consumatore è concessa la garanzia, poiché il contratto a distanza rientra tra quelli disciplinati dal Codice del Consumo.

La garanzia viene definita, appunto, come una forma di tutela che protegge gli acquirenti, qualunque sia la modalità di vendita. In particolare, la garanzia tutela il consumatore dai possibili vizi e difetti dei propri acquisti, affidando la responsabilità al venditore. Vengono disciplinate dalla legge italiana ben due tipologie di garanzia, una obbligatoria e una facoltativa: quella obbligatoria comprende la garanzia legale e quella per vizi, mentre la facoltativa può essere aggiunta dal commerciante a quella obbligatoria.

Ad esempio, un bene ha garanzia di conformità obbligatoria di due anni e il commerciante aggiunge la garanzia di un anno: in questo modo, chi vende estende la durata della garanzia, offrendo maggiore tranquillità all’acquirente, ulteriormente tutelato dalla garanzia facoltativa.

 

Il diritto di recesso

Infine, affinché la tua trasformazione in consumatore consapevole sia completa, devi conoscere il diritto di recesso: si tratta del diritto del consumatore di sciogliere unilateralmente il contratto di acquisto di un bene o servizio.

Il diritto può essere esercitato senza motivazione né il pagamento di alcuna penale, purché entro il termine di 14 giorni lavorativi. Inoltre, la legge prevede che il rimborso avvenga nelle stesse modalità con cui il consumatore ha pagato i  beni o servizi.

Sei arrivato alla fine di questa breve guida, uno spunto utile per acquisire maggiore consapevolezza sui tuoi diritti di consumatore. Se hai bisogno di ulteriori informazioni, puoi scriverci nei commenti o approfondire il tema online.

 

Dove acquistare online in modo sicuro

Se ti piace acquistare online e credi che sia comunque necessario stimolare la ripresa economica partendo dalle aziende italiane che hanno un negozio online, eShoppingAdvisor è il portale per trovare prodotti e negozi affidabili in quanto potrai comparare i negozi, i loro servizi e loro offerte, tramite un rating evoluto che si basa sulle recensioni di altri utenti che hanno già acquistato.
Comodo, conveniente, e sicuro, no? Provalo subito, ricercando direttamente il nome di un prodotto o di un negozio online.

Cosa stai cercando?
Prodotti eCommerce

Articoli correlati

Scrivi un commento