fbpx

Come risparmiare sui libri scolastici comprando usato on line

libri-usati

La vendita dei libri scolastici è un business molto fiorente anche in Italia. Spesso, complice anche la crisi economica, le famiglie italiane sono interessate all’ acquisto di seconda mano dei testi adottati nelle scuole primarie e secondarie, ed è molto attiva la compravendita negli appositi mercatini anche dei testi universitari.

Nel giro di pochi anni i mercatini sono stati scavalcati dalle vendite on line, e mentre in una prima fase tutto era lasciato alla buona volontà dei singoli che proponevano l’acquisto nei forum digitali gestiti da studenti, adesso sono gli ecommerce e in particolare le librerie digitali, a garantire la trasparenza degli acquisti dell’usato.

Nella piattaforma eShoppingAdvisor, specializzata nell’ospitare le recensioni verificate e certificate dei clienti dell’ecommerce, sono anche presenti i feedback rilasciati agli eshop che si dedicano a questa interessante fascia di mercato.

La stagione per avviare la compravendita dei libri scolastici usati è in corso proprio nelle settimane di luglio e si spinge sino ai primi di settembre per i ritardatari.

Se da un lato è richiesto che i libri usati costino circa la metà rispetto a quelli di prima mano, dall’altro saranno importantissimi elementi quali l’integrità del testo (tutte le pagine devono essere presenti, nessuno strappo che comprometta la lettura), le buone condizioni igieniche (non dovrebbero essere ammessi libri usati che puzzano di fumo o che rechino macchie di qualunque natura o pesanti scarabocchi), e la trasparenza in merito alla data di edizione.

Qui vogliamo segnalare ai clienti degli eshop come orientarsi per scegliere i migliori ecommerce specializzati e su quali basi prediligere un negozio ad un altro. Le attenzioni sono simili a quelle da dedicare a qualunque altro oggetto usato acquistabile on line, ma nel caso dei libri è necessaria qualche accortezza specifica.

1. Prediligere i siti o app specializzate

Spesso il primo step di ricerca del libro usato per la scuola passa da una semplice visita al motore di ricerca; viene digitato il titolo del testo e il nome degli autori. Ne verrà fuori una lista -se breve o lunga dipende dalla reale disponibilità del testo sul mercato dell’usato- ed è possibile che si possa comparare i costi tra vari venditori grazie a servizi come Google Shopping. Il nostro consiglio è di considerare con maggiore attenzione le proposte provenienti dai siti o app specializzate che poiché spesso gestiti da librai on line per professione, accompagnano la vendita con un’adeguata scheda prodotto che illustra con molta precisione le caratteristiche più importanti del testo usato, e che abbassa i prezzi a seconda dei difetti eventualmente presenti.

Un esempio: a parità di edizione e dunque di anno di stampa, un libro scolastico usato sprovvisto di copertina, ma ancora in discrete condizioni, costerà molto meno che un libro del tutto integro e pari al nuovo, anche se usato durante un anno scolastico.

 Tra i siti specializzati più affidabili in Italia segnaliamo:

  •  Comprovendolibri.it: Pur non essendo una vera e propria libreria, si tratta comunque di un apprezzato mercatino del libro usato on line concepito come luogo d’incontro per chi vende e per chi cerca libri usati, senza intermediari. I prezzi sono molto convenienti. In catalogo sono presenti molti classici “sempreverdi”, anche di lingue antiche.

2. Controllare le recensioni degli eshop che propongono i testi

Cercare le recensioni in Rete sugli eshop dai quali vorreste acquistare i libri usati, è la modalità più sicura per scoprire vizi e virtù del negozio: dalla velocità di spedizione alla correttezza in caso di richiesta di reso, dall’effettiva corrispondenza del libro alla descrizione fornita nella scheda. Se riuscirete ad intercettare una recensione su piattaforme esterne allo stesso sito di vendita, come nel caso di eShoppingAdvisor, avrete una maggiora garanzia di correttezza. Se non trovate alcuna recensione, è molto probabile che il sito sia di recentissima apertura; vi consigliamo una maggiore dose di attenzione.

3. Controllare la data di edizione

Un testo classico è sempre un classico, seppure nel tempo possano cambiare le preferenze in termini di note critiche o di traduzione nel caso di lingue antiche o straniere. Ma i libri di testo veri e propri, quasi ogni anno presentano aggiornamenti; questo potrebbe avvenire (è d’obbligo il condizionale) anche a causa del fatto che il mercato del libro nuovo combatte da anni quello dell’usato, e non per reali esigenze didattiche. In ogni caso è necessario controllare la data di stampa del libro; nel caso si sappia già che la nuova edizione sia aggiornata, potrebbe essere sufficiente informarsi in anticipo su quali e quanti siano gli aggiornamenti effettivi. A volte si tratta di poche pagine facilmente recuperabili.

4. Verificare le spese e i tempi di spedizione

Sarebbe un controsenso risparmiare sull’acquisto di un libro per poi cedere sulle spese di spedizione. Verificate che siano accettabili, soprattutto verificate anche il caso della spedizione con la formula del “piego di libri”  non raccomandato a cura di Poste italiane (fino a 5 kg), che proprio perché a bassissimo costo, non è tracciabile e nonostante le buone intenzioni, potrebbe impiegare ben oltre i 5 giorni richiesti per essere recapitati al vostro indirizzo, soprattutto se abitate nelle Isole. Si tratta di un’incognita da tenere presente già al momento dell’acquisto, a meno che non abbiate davanti a voi molto tempo a disposizione prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Risparmiare negli acquisti è una delle prerogative più interessanti dell’ecommerce, e nel caso dei libri usati, potrebbe diventare una carta vincente nell’economia familiare dove sono presenti uno o più studenti. Contribuisci anche tu a costruire un’efficace rete on line di recensioni affidabili anche su questo settore. Iscriviti ad eShoppingAdvisor e scrivi la tua prima recensione. È gratis, puoi godere di tanti vantaggi e puoi anche fare carriera!

Articoli correlati

Scrivi un commento