fbpx

Recensioni negative e minacce: come difenderti dagli eshop scorretti

recensioni negative e minacce

Hai ricevuto una minaccia di denuncia per via di una recensione negativa? Scopri come difenderti dagli eshop scorretti e cosa non scrivere mai nelle recensioni.


Recensioni negative e minacce degli eshop

Le recensioni online sono un mezzo di condivisione molto utile sia per i potenziali clienti sia per gli eshop che le ricevono.

Se ami leggere le recensioni online, saprai sicuramente che possono aiutarti ad evitare le truffe ed affidarti solamente a negozi onesti.

Probabilmente anche tu ti comporti come la maggior parte degli utenti: visiti le piattaforme di recensioni, come eShoppingAdvisor.com, e se numerosi clienti consigliano il negozio allora procedi all’acquisto, se invece gran parte delle recensioni sono negative allora lo eviti.

Tutto nella norma: è il principio della riprova sociale!

Spesso però le persone sono frenate dal lasciare recensioni negative, soprattutto se hanno avuto cattive esperienze con i proprietari dei negozi online.

Non tutti quando ricevono un feedback negativo la prendono con filosofia o tentano di ribaltare la situazione: delle volte capita che se la prendano con il cliente.

Cosa fare in queste situazioni? Te lo spieghiamo nel prossimo paragrafo!

Non hai mai scritto una recensione e temi di fare qualche errore? Allora significa che non hai ancora letto la nostra mini guida, ovvero “Recensioni: Ecco lo schema per lasciarne una perfetta”. Forza, registrati subito ad eShoppingAdvisor.com e descrivi le tua esperienza con i negozi online!

Recensioni negative: cosa fare se un eshop minaccia di denunciarti

recensioni negative e minacce di denuncia da eshop

Se dopo una recensione negativa ricevi messaggi di minaccia da parte del proprietario dell’eshop, non dovresti smettere di lasciare recensioni. Grazie ad esse puoi dare indicazioni alle altre persone, metterle in guardia dalle truffe e dalle cattive esperienze.

Dovresti piuttosto rileggere la tua recensione con calma, sia nel corpo del testo che nel titolo.

Ecco le due possibilità che potrebbero presentarsi davanti ai tuoi occhi:

  1. La recensione incriminata contiene giudizi pesanti? Hai additato il negozio come “disonesto”, “scorretto”, “ingannevole” o qualcosa di simile? Beh allora dovresti riformulare la tua opinione: approfondiremo il perché nel paragrafo successivo.
  2. La tua valutazione non contiene insulti né parole che possano definire negativamente l’eshop? In questo caso non sei nel torto. Anzi, probabilmente sei tu che potresti sporgere querela contro chi ti ha minacciato.

Precisiamo che stiamo dando per scontato che la tua valutazione si basi su una reale esperienza. Le recensioni false infatti sono sempre passibili di denuncia, fa’ attenzione!

Ora andiamo a spiegare nei dettagli il perché delle nostre affermazioni.

Recensioni negative e minacce: quando è il recensore ad essere in torto

Secondo il diritto di critica tutti hanno la libertà di manifestare il proprio pensiero in forma scritta, in forma parlata e utilizzando qualsiasi altra forma di diffusione.

Fermandoci qui potresti pensare che, a prescindere dalle parole utilizzate nelle recensioni, tu sia sempre nel giusto.

E invece no, perché l’esercizio del diritto di critica prevede due particolari condizioni. Ecco quali:

  • la verità del fatto giudicato: ciò significa che, anche nelle recensioni, devi attenerti a descrivere i fatti obiettivamente, senza esagerare (per esempio affibbiando al negozio epiteti come “ladro”) né affermare il falso;
  • la continenza verbale: non puoi dunque aggredire ed insultare.

Facciamo un esempio pratico.

Secondo il diritto alla critica puoi scrivere una frase come la seguente:

“Con questo negozio online ho avuto una pessima esperienza: il pacco è arrivato dopo un mese ed il vestito al suo interno era di pessima qualità. Servizio clienti? Non pervenuto. Sconsiglio vivamente gli acquisti presso pincopallino.com”.

In questo caso la recensione contiene l’esperienza negativa e la descrive nei dettagli. In più il negozio viene sconsigliato ai prossimi acquirenti, ma senza insulti né esagerazioni.

Ecco invece cosa non potresti scrivere:

“Siete degli schifosi ladri! Mi avete inviato un vestito di qualità scadente e dal servizio clienti continuate a mandarmi email in inglese! Non acquisterò mai più da voi e vi farò una pessima pubblicità”.

(Ok, qui ci siamo decisamente contenuti… Sappiamo bene che sul web si può trovare di molto peggio!)

Se hai scritto una recensione di questo genere il proprietario del negozio potrebbe veramente denunciarti per diffamazione.
Dunque segui il nostro consiglio e modificala utilizzando dei toni più pacati (ma sempre chiari ed efficaci).

Com’è ovvio se il negoziante o chi per lui ti mette a dura prova tartassandoti di telefonate, messaggi o email puoi rivolgerti comunque ai Carabinieri o alla Polizia Postale.

Sai che scrivendo recensioni su eShoppingAdvisor.com è molto improbabile rischiare la denuncia? Ogni opinione viene infatti sottoposta a verifica. Se contiene minacce, insulti o altri elementi che violano le nostre Condizioni di utilizzo non viene pubblicata: questa precauzione tutela sia i consumatori che gli ecommerce!

Recensione negative e minacce: quando la minaccia di denuncia è infondata

La tua recensione negativa rispetta il Diritto di critica, ma il proprietario dell’eshop ti ha minacciato di denuncia?

recensioni negative: difendersi dalle minacce

Non preoccuparti: non potrà procedere contro di te. Probabilmente vuole intimidirti affiché tu la rimuova.

Ma se davvero la tua opinione è autentica al 100%, non contiene alcun insulto/ricatto/minaccia né alcuna esagerazione dei fatti… Allora non hai nulla ma proprio nulla da temere.

Tutti abbiamo il diritto di esternare, con le dovute maniere, la nostra opinione e a tutti può capitare un’esperienza negativa. Sta poi al negoziante decidere se rispondere alla recensione in maniera brillante oppure minacciare il cliente.

Se invece sei indeciso e non sai se la tua recensione possa costarti una querela, recati presso una stazione dei Carabinieri o un compartimento/sezione della Polizia Postale e chiedi la loro opinione.

Eventualmente puoi chiedere alle Autorità se le minacce ricevute dal negoziante presentano gli estremi per una denuncia.

In ogni caso ti consigliamo di non rispondere al messaggio (o messaggi) di minaccia o, se proprio non vuoi lasciare la questione in sospeso, scrivere sempre con toni pacati ma allo stesso tempo decisi.

Ti forniamo inoltre un ulteriore consiglio: scrivi solamente su piattaforme che prevedano la verifica di ogni recensione, come eShoppingAdvisor.com, e segui sempre il nostro schema per le recensioni perfette.

Conclusioni

Ora sai come difenderti dagli eshop che ti minacciano di denuncia senza fondamento e conosci anche quali comportamenti evitare per rischiare sul serio una querela.

Ricorda: la critica è un tuo diritto, ma sempre se comunicata con rispetto verso il prossimo.

E adesso cosa aspetti? Iscriviti subito ad eShoppingAdvisor.com ed inizia a scrivere la tua opinione sugli ecommerce!

Non preoccuparti se le tue recensioni non verranno pubblicate immediatamente: dobbiamo prima di tutto sottoporle a verifica, ma ti invieremo un’email quando saranno online.

Sai che le recensioni verificate non sono l’unico vantaggio della nostra piattaforma? Clicca qui per leggerli tutti!

Cosa stai cercando?
Prodotti eCommerce

Articoli correlati

% Commenti (1)

dire che i proprietari non sembravano molto a quel tipo di lavoro è una diffamazione?

Scrivi un commento