coda-bianca
star-1
star-2
star-3
star-4
star-5
3.5
Nella media
Ultimi 3 mesi: (su recensioni)
Informazioni sull'eCommerce
piantamadre.it

Siamo una micro realtà agricola che basa la propria filosofia sulla sostenibilità ambientale e sulle nuove tecnologie applicate.“Pianta Madre” ha sede nell’entroterra Ligure in una zona incontaminata dell’alta val Sturla.In questo luogo magico hanno trovato habitat ideale le nostre genetiche selezionate che, insieme alle erbe selvatiche autoctone, sono alla base delle nostre tisane, degli oli e unguenti.Abbiamo voluto diversificare la produzione anche se in tutti i nostri settori di interesse, applichiamo la permacultura.Produciamo frutta e verdura di stagione, canapa e biomassa; abbiamo un piccolo allevamento di capre e ci occupiamo dell’autoproduzione di integratori, compendi ed estratti concentrati.

Leggi tutto Visualizza tutto
Info e Contatti

Email

info@piantamadre.it

Assistenza Clienti

3894869597

Ragione sociale

Azienda Agricola Semplice it

Indirizzo

Via Ghiare 24 Borzonasca Italia

Metodi di pagamento accettati
PostePay
Bonifico
Certificazioni

Social network

Come funziona eShoppingAdvisor?

Con il nostro portale aiutiamo chi, come te, effettua i suoi acquisti online, a scrivere recensioni di qualità e a trovare e-commerce sempre più sicuri, efficienti ed affidabili. La tua valutazione contribuirà alla formazione del rating medio del negozio online e quindi alla sua reputazione così da orientare meglio gli acquisti di altri utenti come te.

Scrivi recensione

Recensioni piantamadre.it

star
3.5
5
star
0.0%
4
star
100%
3
star
0.0%
2
star
0.0%
1
star
0.0%
Basato su 1 Recensioni

Come funziona eShoppingAdvisor?

Con il nostro portale aiutiamo chi, come te, effettua i suoi acquisti online, a scrivere recensioni di qualità e a trovare e-commerce sempre più sicuri, efficienti ed affidabili. La tua valutazione contribuirà alla formazione del rating medio del negozio online e quindi alla sua reputazione così da orientare meglio gli acquisti di altri utenti come te.

Scrivi recensione